• Lun. Mag 27th, 2024

GALLERIA d'ARTE MODERNA

il sito degli Artisti

MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA

  • Home
  • MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA
RASSEGNA RINASCITA

RINASCITA VIBRAZIONI.. INCANTO

Dopo il successo della prima edizione, nata dalla genialità del Curatore D’Arte Salvatore Di Palma e poi promossa dall’ Associazione Euro Arte Italia, datata Giugno 2022 con il patrocinio del Comune di Napoli, organizzata in un periodo di sconforto mondiale. La prima mostra dopo il Covid, nata per portare speranza ed emozioni sotto il segno dell’arte e della solidarietà.

Dal giorno 03/05/2024 al 19 Maggio, nel Real parco Borbonico al Fusaro – sala dell’Ostrichina- BACOLI , ci sarà la seconda edizione della Mostra D’arte contemporanea organizzata dall’associazione Euro Arte Italia. Un evento al quale parteciperanno artisti, scultori e fotografi della Campania e Regioni limitrofe. A questo evento parteciperanno 32 artisti come da locandina allegata ed altri ospiti di rilievo nazionale. Sarà un evento che mira a valorizzare il territorio e le opere d’arte moderna dei suddetti artisti. Un evento patrocinato dal Comune di Bacoli.

REGOLAMENTO PER GLI ARTISTI PARTECIPANTI

Commenta

                           

Edificio  dell’ OSTRICHINA

 
 

A Bacoli, nel parco che dà accesso alla Casina Vanvitelliana, sul Lago Fusaro, con il suo ponte ligneo, c’è un altro edificio di epoca borbonica. Si tratta dell’Ostrichina, comunemente nota come Sala Ostrichina per la presenza di una spaziosa sala per congressi ed eventi, utilizzata dal Comune di Bacoli anche come aula consiliare. È una costruzione di metà Ottocento, il suo nome deriva dalla coltivazione delle ostriche che avveniva nel lago. Inizialmente doveva essere un immobile costruito su palafitte, sull‘acqua, poi fu trasformato in Gran Ristorante per volere del Re Ferdinando.

palazzo-ostrichina
Palazzo Ostrichina al Parco Borbonico del Fusaro.

Il Palazzo dell’Ostrichina, al cui interno vi è la più nota “Sala dell’Ostrichina” (o per abbreviazione “Sala Ostrichina”), è uno degli immobili presenti tutt’ora all’interno del Compendio Vanvitelliano del Fusaro, il Real Sito Borbonico presente nel Comune di Bacoli. Una vasta area situata sulla sponda ad est del Lago Fusaro in cui, di rimpetto ai giardini del parco, voluti da Re Ferdinando IV di Borbone, si trova la Casina Vanvitelliana, casino di caccia che il re volle farsi costruire da Luigi e Carlo Vanvitelli nel 1782. L’edificazione del palazzo dell’Ostrichina è successiva al 1805, poiché inizialmente l’ingegnere Costantino Portanova, assistito da Francesco de Vito Piscicelli, era stato incaricato dalla famiglia reale per tracciarne l’impianto e provvedere alla costruzione delle fondamenta di un sito capace di sorreggersi sul lago con palafitte. I lavori, però, furono sospesi nello stesso anno a causa del susseguirsi degli eventi politici (l’arrivo di Napoleone e la nascita del Regno d’Italia).

L’Ostrichina, un altro palazzo sul lago dopo la Casina Vanvitelliana

Uno scambio di lettere tra l’ingegnere Portanova ed il Marchese di Montorio Spiriti, amministratore del Real Sito di Capodimonte, a cui spettava la giurisdizione del sito borbonico, fornisce un quadro chiaro sulle vicende che hanno portato all’edificazione dell’immobile sul lago Fusaro, le tecniche che ne hanno accompagnato la realizzazione e poi l’utilizzo e il costo dei materiali occorrenti per la fabbrica. Il nome “Ostrichina” derivava dalla presenza della coltivazione delle ostriche che avveniva all’interno del Lago Fusaro mediante l’utilizzo di nasse sospese da pali di legno lungo cui le ostriche, appunto, poste in posizione verticale, potevano continuare a “respirare” e quindi a crescere. Il pavimento del palazzo in costruzione avrebbe poggiato proprio su palafitte al di sotto delle quali stanno sospese proprio le nasse ripiene del pregiato mollusco locale. Questo perché all’origine il parco vanvitelliano non si presentava all’epoca come si presenta oggi, essendo le sponde del lago non definite come lo sono ora.

  • Assuntore di custodia
  • Centro Ittico Campano
  • Prezzo biglietto
  Piazza Gioacchino Rossini 1, Bacoli
 
    Aperta al pubblico.
 
    Ingresso gratuito.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi